0108932159 whatsapp 3401051954 info@webdo.info

COS’È IL RETARGETING DI FACEBOOK E COME SI USA

Il retargeting di Facebook: una strategia di marketing efficace per raggiungere il tuo pubblico
Il retargeting di Facebook, noto anche come remarketing di Facebook, è una forma di marketing che consiste nel mostrare annunci di Facebook alle persone che hanno già interagito con il tuo marchio in qualche modo. Questo può avvenire inserendo dei cookie nei loro computer e in questo modo tracciando le cose a cui sono interessati.

Perché il retargeting di Facebook è così efficace?
Ci sono diversi motivi per cui il retargeting di Facebook è così efficace. Innanzitutto, è un modo per raggiungere le persone che hanno già dimostrato un interesse per il tuo marchio. Ciò significa che sono più propense a prestare attenzione ai tuoi annunci e a intraprendere un’azione, come un acquisto o l’iscrizione alla tua newsletter.
In secondo luogo, il retargeting di Facebook è molto mirato. Puoi mostrare i tuoi annunci a persone che hanno visitato determinate pagine del tuo sito web, interagito con i tuoi contenuti sui social media o acquistato i tuoi prodotti o servizi in precedenza. Ciò ti consente di raggiungere il tuo pubblico in modo più efficace ed efficiente.

Come funziona il retargeting di Facebook?
Il retargeting di Facebook funziona utilizzando i cookie. Quando una persona visita il tuo sito web, Facebook inserisce un cookie nel suo computer. Questo cookie traccia l’attività della persona sul tuo sito web, come le pagine che ha visitato e i prodotti che ha visualizzato.
Successivamente, Facebook può utilizzare questi dati per mostrare alla persona annunci pertinenti sui suoi feed di notizie. Ad esempio, se una persona visita la pagina di acquisto del tuo sito web, con un prodotto specifico nel suo carrello, Facebook può mostrarle successivamente annunci per quel prodotto o prodotti simili.

Vantaggi del retargeting di Facebook

Il retargeting di Facebook offre numerosi vantaggi per le aziende, tra cui:

  • Aumenta la consapevolezza del marchio: il retargeting di Facebook può aiutarti a raggiungere le persone che hanno già familiarità con il tuo marchio. Ciò può aiutarti a aumentare la consapevolezza del marchio e a generare interesse per i tuoi prodotti o servizi.
  • Promuove le conversioni: il retargeting di Facebook può aiutarti a convertire le persone che hanno già dimostrato un interesse per il tuo marchio. Ciò può aiutarti a aumentare le vendite, le iscrizioni alla newsletter o altri obiettivi di conversione.
  • Costi inferiori: il retargeting di Facebook può essere un modo efficace per raggiungere il tuo pubblico a costi inferiori rispetto ad altre forme di marketing.

Come iniziare con il retargeting di Facebook
Per iniziare con il retargeting di Facebook, devi creare un account pubblicitario di Facebook. Una volta creato l’account, puoi creare un pubblico personalizzato per il tuo retargeting. Puoi creare un pubblico personalizzato in base a una varietà di criteri, tra cui:

  • Persone che hanno visitato il tuo sito web
  • Persone che hanno interagito con i tuoi contenuti sui social media
  • Persone che hanno acquistato i tuoi prodotti o servizi

Una volta creato il tuo pubblico personalizzato, puoi iniziare a creare annunci di retargeting. I tuoi annunci possono essere visualizzati sui feed di notizie di Facebook, nella barra laterale di Facebook o in altri luoghi all’interno di Facebook.

Questa non vuole essere una guida esaustiva sul retargeting di Facebook, ma solo uno stimolo ad approfondire i vostri ragionamenti su questo tema: per avere maggiori informazioni tecniche sul retargeting qui troverete la guida di Facebook

I 5 VANTAGGI DEL RETARGETING DI FACEBOOK

TARGETIZZARE I PROPRI UTENTI

Il targeting nella pubblicità è uno dei concetti più importanti da concetti da comprendere. Significa fondamentalmente mostrare i propri annunci alle persone giuste, piuttosto che al maggior numero di persone possibile. Ciò significa definire il vostro “acquirente persona” che è più propenso ad acquistare da voi, e poi mostrare loro gli annunci.
Per fare un esempio, immaginiamo che abbiate un negozio di abiti da sposa che si trova a Milano.
È probabile che che vogliate mostrare i vostri prodotti alle donne che sono attualmente fidanzate, che vivono in quella zona (visto che è davvero sicuro che si abbia bisogno di provare un abito da sposa più volte prima di acquistarlo, meglio puntare su chi può facilmente farlo).
Gli abiti sono piuttosto costosi, quindi probabilmente si vuole puntare a persone con un buon reddito disponibile.
È qui che entra in gioco la targetizzazione: cercare di vendere solo alle persone giuste.
Il problema è che anche una donna benestante e fidanzata, a Milano, potrebbe non assicurarvi un acquisto. Alcune donne potrebbero farsi confezionare i vestiti su misura, o forse non vogliono affatto un abito da sposa come tradizionalmente viene inteso. Si tratta comunque di denaro sprecato.
Oppure potrebbero semplicemente non aver condiviso il loro stato di coppia con Facebook.
Quindi, il modo migliore per assicurarsi di mostrare i propri abiti alle persone giuste, è quello di mostrarli alle donne che stanno che guardano abiti da sposa sul vostro sito!

BRAND ENGAGEMENT

Una delle cose più importanti quando si tratta di trasformare un’attività online in un successo è lavorare sul vostro marchio.
Ciò significa che il pubblico deve visitare regolarmente il sito, acquistare fidelizzandosi, facendo in modo che commenti e parli regolarmente di voi. Dovranno essere entusiasti del vostro brand.
La peggiore che possano fare è dimenticarsi di voi, a quel punto potrebbero anche non accorgersi della vostra pubblicità. Tralasciando ogni discorso sulla qualità dei vostri servizi e prodotti (nessuno parla bene di prodotti e servizi scadenti, quindi è naturale che il primo focus dovrete porlo su questo) come si fa a garantire che il coinvolgimento del marchio rimanga alto?
È qui che entra in gioco il remarketing: potete continuare a mostrare i vostri ads alle stesse persone. In questo modo, anche se non acquistano da voi, saranno saranno “seguiti” dal vostro marchio. Potranno guardare il vostro video su YouTube, leggeranno il vostro post sul blog, poi andranno su Facebook solo per vedere un annuncio di uno dei vostri prodotti.
Se non cliccano sull’annuncio, la visualizzazione non vi è costata nulla. nulla.
Ma il fatto è che voi siete ancora in primo piano nelle loro navigazioni e la volta successiva è più probabile che acquistino da voi. 

IL POTERE DELLE LISTE

Il remarketing non è un’esclusiva di Facebook. Di fatto esistono diversi tipi di remarketing: quello che spesso viene trascurato è quello chiamato “lista clienti”.
Di cosa stiamo parlando? Del classico elenco di contatti già stabiliti che avete costruito da qualche altra parte, oltre che su Facebook. Forse lo avete fatto generando una mailing list, per esempio, o magari attraverso un modulo di registrazione.
Questa volta non ci sono cookie, ma il concetto di base è lo stesso: state ancora una volta raggiungendo persone che che hanno già avuto un contatto con il vostro marchio e hanno mostrato interesse.
Lavorando con queste liste potete stimolare gli iscritti a compiere azioni precise: l’elenco dei clienti è estremamente potente, perché è probabile che abbiate già discusso con loro attraverso la mailing list. o magari nel vostro blog aziendale.
Il problema con la liste, tuttavia, è che molte persone dimenticano di controllare la posta (o sono comunque sepolte di comunicazioni non richieste, che rendono la posta uno strumento meno efficace di quel che potrebbe essere).
Inoltre, rispetto a Facebook, la posta è una piattaforma meno coinvolgente e multimediale. Quindi, se qualcuno si iscrive alla vostra mailing list per ricevere gratuitamente il vostro ebook (o altro), dimenticandosi poi di voi, Facebook vi offre un modo per risvegliare in loro l’interesse per il vostro marchio e ricordargli che esistete. Ciò vi permette di ottenere MOLTO più valore per la vostra mailing list, facendo così una enorme differenza nel tipo di interazioni che avrete con il vostro pubblico. 

FAMILIARITÀ

La familiarità è un altro motivo estremamente vantaggioso per l’utilizzo del remarketing che spesso viene trascurato. Semplicemente: l’utilizzo del remarketing di Facebook vi permette di mostrare annunci per le cose con cui le persone hanno già una certa familiarità, e quindi di aumentare ulteriormente questa familiarità.
Se uno sconosciuto si avvicina a voi e cerca di vendervi un computer di cui non hai mai sentito parlare per 1.000 dollari, probabilmente dirai di no grazie e continuerai a camminare. Ma se un amico o un capo si avvicina e vi offre un computer Apple Mac per la stessa cifra potreste prenderlo in considerazione.
Semplicemente: ci fidiamo molto di più di ciò che con cui abbiamo una certa familiarità.
E non si tratta solo del fatto che che conosciamo la reputazione degli iPad. È proprio la familiarità che fa una così grande differenza. Sapevate che uno dei maggiori ostacoli incontrati da Marvel nel commercializzare il film Ant Man è stato il fatto che le persone che la gente pensava che il nome fosse stupido? Ma hanno scoperto che più ripetevano il nome, meno sembrava stupido. Dopotutto, non è più stupido di “Bat Man” o “Spider-Man”. La stessa cosa accade con tanti altri prodotti (quante volte le linee di un’auto inizialmente non vi sembrano gradevoli, ma la vostra opinione cambia con il tempo?).
Il remarketing di Facebook vi consente di sfruttare il potere della familiarità.

RICETTIVITÀ

La ricettività è fondamentalmente la capacità della persona di “digerire” un messaggio di marketing in un determinato momento. È un aspetto che coinvolge non solo il contenuto del messaggio o la sua consegna: altrettanto importante è la tempistica.
Quindi, se inviate un messaggio pubblicitario a una persona mentre è fuori con amici, è probabile che lo ignorerà e passerà oltre.
Ma se gli inviate lo stesso annuncio quando è a casa la sera e si sente un po’ stanco è molto più probabile che acquistino.
Ecco come il remarketing può aiutarvi a concludere un affare. I clienti hanno già guardato il vostro prodotto, quindi sapete che sono che sono interessati. Potrebbero persino averlo già aggiunto al carrello. Ma se poi hanno abbandonato il sito, potrebbe essere perché in quel momento si sentivano non abbastanza motivati, oppure perché si sono distratti o non volevano mettere mano al portafoglio in pubblico.
Quindi, se fate remarketing, mostrate loro di nuovo lo stesso prodotto in momenti differenti, aumenterete la probabilità di riuscire a fare in modo che almeno una delle riproposizioni centri il momento migliore. Il momento in cui i pianeti si allineeranno e saranno favorevoli alla vostra vendita. Un’offerta irrinunciabile che arrivi proprio in uno di questi momenti sarà irresistibile: se erano già indecisi e ora hanno l’opzione di di ottenere il prodotto a un prezzo inferiore solo se agiscono in fretta… Beh, sarà difficile resistere!

Scopri i nostri servizi in ambito social!

Vuoi saperne di più ? Contattaci utilizzando il modulo sottostante o la nostra chat tramite il pulsante in basso a destra!

    Modulo di contatto

    * Necessario