0108932159 whatsapp 3401051954 info@webdo.info

Avere un sito ecommerce?

Tutti i buoni motivi per vendere online

RICHIEDI INFORMAZIONI

Nel post precedente avevamo discusso dei validi motivi per cui vale la pena aprire uno shop online, un sito di e-commerce: se n’era discusso in modo generico, oggi vorremmo approfondire l’argomento, centrando il focus sulle attività localizzate. Non tutti infatti gestiscono attività di respiro nazionale o internazionale, molti negozi sono realtà importanti, ma per un ambito geografico ristretto: conviene anche a loro aprire un e-commerce?
Sgombriamo subito il campo dagli equivoci: se l’e-commerce è alla portata di tutte le attività ed è consigliato a tutti, in realtà non è per tutti. Il requisito principale è avere delle strategie di vendita specifiche. Ecco una lista di quello che non funzionerà:
– Avere un approccio generalista: cercare di vendere da subito il maggior numero possibile di articoli, in un’ampia gamma di categorie merceologiche, vi porrà in concorrenza diretta con i giganti delle vendite online.

 

E voi non avete né la forza economica né l’esperienza per poter competere a quei livelli.
– Puntare tutto sulla leva del prezzo: per quanto ricarico pensiate di avere a garanzia dei vostri ricavi, l’asta al ribasso può diventare velocemente insostenibile, soprattutto su settori altamente competitivi, portando inoltre ad un’inevitabile svalutazione del vostro lavoro e dei vostri prodotti. Per poter trarre vantaggio dalla guerra dei prezzi occorrono volumi di vendita irraggiungibili per piccole realtà.
– Puntare tutto solo sul sito web: non abbiate aspettative magiche, il vostro shop online non potrà essere l’unico canale di vendita o l’unica strategia utilizzata. Se non accompagnato da un consistente contorno fatto di canali alternativi e di strategie attentamente meditate,  i vostri sforzi sono destinati a fallire e il sito rimarrà una cattedrale nel deserto.
Che fare quindi?
Come sfruttare le potenzialità dell’e-commerce se si è una realtà aziendale localizzata?

I REQUISITI IRRINUNCIABILI PER LANCIARE UN E-COMMERCE DI SUCCESSO

CERCATE DI ESSERE SPECIFICI
Il contrario di un approccio generalista è un approccio specifico: essere verticali significa settoriali, ragionare per nicchie di mercato, fare riferimento a mercati in cui è minore la competitività o migliore il vostro posizionamento strategico.
Concentratevi su ciò che fate meglio, su quello che vi differenzia: ponete qualità non quantità

CONCENTRATEVI, ALMENO INIZIALMENTE, SUI PRODOTTI CON MAGGIORE RICARICO
Lanciare un progetto di vendita online è uno sforzo notevole: le energie richieste in fase di start up sono tante, focalizzarsi prima su prodotti o servizi che assicurano una marginalità più ampia è scelta di buon senso

UN E-COMMERCE NON VENDE SOLO ONLINE
Un e-shop è ideale anche per far aumentare le visite in negozio e per fidelizzare i vostri clienti: l’utilizzo di strumenti quali i coupon sconto da presentare nel vostro punto vendita può consentire anche al negozio di aumentare le sue performance. E magari sfruttando servizi personalizzati ad hoc. Esempi?
Uno shop di abbigliamento per uomo può puntare anche sulla vendita di abiti da cerimonia su misura presso il negozio fisico, veicolando il servizio con l’invio di coupon sconto via newsletter ai propri iscritti o con una sponsorizzata su Facebook specifica per la zona in cui il negozio è ubicato.
Un negozio di sanitari può “spingere” il servizio di realizzazione di plantari su misura tramite un contenuto specifico sul proprio sito, un post su facebook e una campagna adwords localizzata
Il sito è il centro nevralgico di un’ampia attività di comunicazione che coinvolge sito, social network, mail, comunicati stampa

INCENTRATE LE STRATEGIE INIZIALI SULLA CLIENTELA STORICA
Le strategie di promozione di un nuovo sito e-commerce possono essere rappresentate per immagini come l’azione di lanciare un sasso in uno stagno: le onde si propagano dai primi cerchi interni fino alle sponde, allontanandosi progressivamente. Immaginate che i cerchi più vicini al punto di impatto del sasso siano i vostri clienti abituali: informateli della nascita del vostro store, per mail o via messaggio, poi pensate ad azioni pubblicitarie anche offline come un volantinaggio presso il quartiere intorno al negozio, aggiungete una sponsorizzazione su Facebook con raggio di una decina di km, quindi puntate all’ottimizzazione Seo su scala nazionale e così via

SE DOVETE METTERE IN MOTO UN TRENO, SFRUTTATE LA LOCOMOTIVA DI QUALCUN ALTRO
In rete esistono mall e canali di vendita su cui i vostri potenziali clienti sono già molto attivi: aprire uno store su Ebay o Amazon consente di raggiungere, da subito, una grande visibilità e clienti già attivi, senza andare a cercarli uno ad uno. I nostri siti e-commerce sono progettati per essere sincronizzati con questi canali: quando pubblicherete un prodotto per la vendita, automaticamente andrà online sul sito e sui vostri store Ebay e Amazon (se esistenti e opportunamente configurati).
Certo, vendere su questi canali aumenta i costi di percentuali che vanno dal 9 al 15% circa, ma è buona abitudine ricaricare questi costi aggiuntivi ì, almeno in parte, sui canali esterni al sito, per poter offrire ai clienti diretti al vostro e-commerce (a cui potete indirizzare gli acquisti successivi ai primi) un prezzo reale e concorrenziale.

 PERSONALIZZATE LA COMUNICAZIONE
Tutti gli sforzi che farete in ambito comunicativo dovranno riflettere la vostra personalità, la vostra storia e dovranno veicolare il vostro messaggio sfruttando anche la naturale viralità della rete. Cercate di utilizzare un tono personale, informale, per le comunicazioni sui social, non siate formali o distaccati
Cercate di personalizzare la comunicazione sul sito anche dal punto di vista visivo: immagini e video sono sicuramente utili e aiutano le conversioni
Cercate di essere virali anche partendo da piccoli passi: una firma in calce alle mail con ragione sociale, payoff, sito del negozio e numero di assistenza ai clienti sembra una cosa banale, ma non lo è.

PUNTATE A FIDELIZZARE I CLIENTI NUOVI
SI fa tanta fatica a conquistare un cliente nuovo: non permettiate che se ne vada o i vostri investimenti risulteranno infruttuosi. Ricordate che il vero margine lo realizzerete sui clienti di ritorno, i cui acquisti non saranno più controbilanciati da investimenti pubblicitari. Iscrivete tutti i nuovi acquirenti alla vostra newsletter, pensate ad azioni promozionali periodiche, segnate la data del compleanno di ciascuno e pensate ad azioni mirate come piccoli regali di compleanno… Tutte strategie che vi aiuteranno a coccolare i vostri clienti (e a proteggere i vostri investimenti)

TENETE SEMPRE APERTO UN CANALE DI COMUNICAZIONE DIRETTA
Che siano app di messaggistica via chat o più complessi sistemi di chatbot, la chat è un ottimo canale di comunicazione che i vostri clienti ameranno: abbatte le barriere naturali che sono associate ad una telefonata, vi consente di tenere traccia di ogni conversazione per ricontattare in futuro il cliente, alleggerisce il lavoro di gestione di richieste e di assistenza post vendita.

RICHIEDI INFORMAZIONI

8 + 1 =